Perché NULMAL?

Perché NULMAL?

Questo mondo ci fa talmente schifo che l’unica posizione che prendiamo è quella del suo possibile sconvolgimento. Per sovvertire la totalità dell’esistente desideriamo complicità e affinità, di tempi e di spazi decisi insieme, dove vediamo nel sudore delle relazioni qualcosa che non troviamo da nessun altra parte e di solidarietà;... Continua »
Per un’antropologia militante (di Naven)

Per un’antropologia militante (di Naven)

Ho già accennato ieri all’esistenza di Naven, un “foglio volante di antropologia” come lo definisce il collettivo che sta dietro a questo progetto. Adesso invece ritengo valido riportare per intero l’articolo che ho trovato più interessante e con cui mi son ritrovato d’accordo dal titolo emblematico “Per un’antropologia militante”. Un... Continua »
NAVEN – Un Foglio Volante di Antropologia

NAVEN – Un Foglio Volante di Antropologia

Con non poco successo abbiamo cercato di scuotere il mondo, tirando da sotto i piedi i tappeti, rovesciando tavolini da té, facendo esplodere petardi. Compito di altri è stato di rassicurare, il nostro quello di destabilizzare. Fra australopitechi, bricconi, consonanti avulsive, megaliti noi siamo insomma venditori ambulanti di anomalie, spacciatori... Continua »
LA FORTEZZA EUROPA TRA IPOCRISIA, VIOLENZE E VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI

LA FORTEZZA EUROPA TRA IPOCRISIA, VIOLENZE E VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI

L’articolo che seguirà è in realtà la riproposizione di una relazione che ho dovuto scrivere lo scorso anno nell’ambito di un laboratorio universitario in merito alla questione migratoria, al processo di esternalizzazione delle frontiere e alle politiche dell’Unione Europea in tema di flussi migratori. Alla luce degli ultimi accordi tra... Continua »
“Continuare a combattere, continuare a resistere!” – i Waiapi sul piede di guerra

“Continuare a combattere, continuare a resistere!” – i Waiapi sul piede di guerra

Le politiche recentemente presentate e adottate dal presidente brasiliano Temer indirizzate ad una liberalizzazione estrema dell’attività estrattiva nelle zone amazzoniche ricche di risorse minerarie, rischiano di mettere in serio pericolo l’esistenza e la sopravvivenza delle tribù indigene che abitano queste zone. Tra le tribù minacciate da questa apertura all’attività mineraria... Continua »